Notice: Trying to get property of non-object in /var/lib/wordpress/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-utils.php on line 25
Cazzeggi, Cinema & Teatro, Eco d'Abruzzo, Luciano Odorisio

Il culo come una gambana!…

«Pronto, chi è?»

«So’, io, ti volevo dire una cosa…» –

«Che cosa?» –

«Metterti in guardia…c’è una persona che ti vuole male e ti va cercando… »

«A me?!»  –

«Sì, a te.  Me l’ha detto sor Peppino lo sciancato…» –

«Ah, Sor Peppino lo scianca…?» –

«Lo sciancato, quello che quando cammina sembra che casca che casca e non casca mai…»

«Ph, poveretto, ma al momento non lo tengo presente…»

«Massì, quello del banco del pesce alla piazzetta del mercato che c’ha il pesce che era già morto pure da vivo e lui gli spruzza l’acqua…» –

«All’angolo prospiciente il giornalaro?» –

«No, all’altro angolo, quasi in mezzo alla strada…quello che la moglie se la faceva col benzinaro alla calata del Tricalle…» –

«E lui come lo sa?» –

«A lui sembra che gliel’ha detto Giovina… » –

«Giovina… Giovina…» –

«Giovina, sì, la sorella della cognata di Pasqualino Bonafede, il venditore ambulante che alle feste ci porta un pappagallo e indovina anche la pianeta, augura la buona fortuna e indovina ieri oggi e domani…» –

«’Azz! Tutte ‘ste cose fa lu pappagall’? Ma io non…» –

«Sì, che lo conosci…che c’ha la sorella con un occhio un po’…storto, diciamo…» –

«Oh, poverina…non sta bene dire cosi’…» –

«Sì, ma io lo sto dicendo solo per farti capire… anzi, mi sta proprio nel cuore, per dire…c’ha pure ‘na gamba più corta…» –

«Disgraziata disgraziata…» –

«Eh, sì…quando il destino si accanisce…cecata e zopp’!» –

«Eravamo rimasti al venditore di pianete che legge nel futuro e ha letto pure di me?» –

«None, a lui sembra che gliel’ha detto la cugina in secondo grado del bidello del liceo scientifico alla salita della Ternità, quello che si diceva che era un pò più di là che di qua…» –

«Più di là che di qua??» –

«Ricchione insomma. Oh, ma a te ti si deve dire proprio tutto…» –

«Ma io non ci vado dietro a queste cose…» –

«Ma se lo sanno tutti…l’hanno attoppato ai cessi di piazza Grande con un militare di Grosseto…» –

«Va bè, ho capito, ma la cosa ora mi mette ansia, mo…è lei, questa moglie del ricchione che sa tutto allora…» –

«No, a lei è arrivata questa voce dal figlio piccolo dell’amante dell’assessore Gaetano Fattipiùinlà…» –

«In che senso “Fattipiùinlà”»? –

«E che ne so, quello così l’hanno soprannominato…hai presente la Civitella? Bè, Fattipiùinlà abita di fronte alla stazione dei carabinieri…» –

«Non mi dire che c’entrano pure i carabinieri…» –

«No-no, era sempre per farti capire, per orizzontarti…Fattipiùinlà abita l’appartamento sopra quello della signora ‘Ngiulina, proprio lei gliel’ha detto…la signora ‘Ngiulina, su che la conosci, quella grassa grassa con la crocchia di capelli che sembra un fiasco di vino rivestito di paglia…lei è la moglie di Tanino lu scuppat’, quello che lavorava al comune, faceva l’usciere…» –

«Tanino Scuppat’, il nome forse l’ho sentito…» –

«Ma di sicuro, che poi ha lasciato moglie e figli, s’è arrubbato tutti i risparmi del suocero, ed è scappato insieme al macellaro, quello delle salsicce di fegato, che à scappato con la cassa,  per i mari del sud…» –

«Pe’ Gallipoli?» –

«No-no, più a sud…sud america…» –

«Ma si può sapere che diavolo hai sentito di me?» _

«Quello che t’ho detto prima…Giuseppe ti va cercando e dice a tutti, testuale eh,  “Dite ad Elvira che la sto cercando e quando la trovo le faccio un culo come una cambana!»…» –

«Ma io non so’ Elvira…» –

«E chi sei?» –

«So’ Maria Pia Cerchietti…» –

«Ah, ma io non ti conosco… io so’ Mariangela Barbagalli» –

«Mango io ti conosco…» –

«Ottio ottio, debbo aver sbagliato numero… mi vogliate scusare tanto…bonasera e tante cose… CLIC!»

“Non invecchieremo mai”, Il Viandante Edizioni, clicca e comprami:

Facebook Comments

Write a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: