Notice: Trying to get property of non-object in /var/lib/wordpress/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-utils.php on line 26
Luciano Odorisio, Politica

“PD: gufi, rosiconi, accozzaglia…oggi scappati di casa” di Pina Fasciani

Pina, veloce e precisa come una Katana, mena i suoi fendenti appassionati

“Gli scappati di casa”

“Quelli che non sopportavano più di essere continuamente mortificati, colpevoli di appartenere a una precisa storia politica, quella del PCI, accusati di aver commesso le peggio cose, e per questo sono andati via dal PD, oggi dai Renziani vengono definiti “scappati di casa”.

All’inizio erano gufi, rosiconi, accozzaglia, oggi scappati di casa. Un tipico linguaggio da bar dello sport. Sintomatico del livello culturale del Renzismo ortodosso.

Gli esponenti più limpidamente ligi a questa aulica corrente di pensiero è tal Giacchetti e tal Ascani. Due pasdaran del Renzismo che se non ci fosse stato Renzi non farebbero neanche i raccattapalle a bordo campo.

Ma il Renzismo li ha forgiati all’uopo e il senatore semplice continua a spargere i veleni per debilitare ancora di più quel che resta del PD.

Scappati di casa è in questo contesto un titolo di merito, perché da una casa dove l’aria è irrespirabile, dove le finestre sono state chiuse ermeticamente, senza che la luce della intelligenza politica possa penetrare, si va via. Non c’è alternativa. O si muore dentro oppure si prova a respirare fuori.

Il fuori è mutato, cambiato, il clima è altrettanto irrespirabile ma viva dio almeno si gioca all’aperto e si prova a ricostruire una casa.

Gli asfissianti richiami al fatto che è tutta colpa degli scappati di casa se il PD perde dà la misura della inconsapevolezza dei danni che i rimasti in casa hanno prodotto. Continuano, senza remora alcuna a battere su quel tasto .

Non trovano altre spiegazioni alle loro innumerevoli sconfitte, tanto che ribadiscono la loro difesa a oltranza delle cose fatte, delle conquiste conseguite, magari fatte un po’ tardi, ma perbacco sono gli scappati di casa che minimizzano !

Non si rendono conto , né potrebbero mai, sarebbe un miracolo eucaristico, e in tempo di satanismo ci vorrebbe veramente l’esorcista! 


Allora che fanno? affondano ancora di più, radicalizzano le parole, estremizzano i concetti ( parola grossa lo so!), dando fondo a tutto l’armamentario del bar dello sport.

Non si accorgono che stando in quella casa, senza aprire le finestre, per vedere cosa accade fuori, quell’aria fetida sta avvelenando anche loro.

Suicidati in casa.

PS: se andate a votare alle primarie cercate almeno di aprire una finestra. E costoro chiudeteli in uno sgabuzzino, ché quello è il loro posto.”

di Pina Fasciani

E per farci del male:

Facebook Comments

Write a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: