Luciano Odorisio, Politica

“Mimmo Lucano contro legge Minniti” di Gaetano Amato e “tagli vari”


Deprecated: sanitize_url è deprecata dalla versione 2.8.0! Al suo posto utilizza esc_url_raw(). in /var/www/html/wordpress/wp-includes/functions.php on line 4859
Gaetano Amato

“Stanno accadendo cose davvero spiacevoli e ritengo sia giusto che la protesta sia sempre più forte.

Mimmo Lucano, sindaco di Riace, in una intercettazione dice che è per colpa della legge Minniti (governi Renzi e Gentiloni) che ha dovuto agire come ha agito.

È sempre con quei due governi (Renzi e Gentiloni) che sono iniziate le indagini sui centri di accoglienza di Riace.

Furono riscontrate anomalie al punto che il governo Gentiloni decise di tagliare i fondi.

Sempre sotto il governo GENTILONI partì l’indagine sul sindaco Lucano per abuso d’ufficio, concussione e truffa.

E che dire dei 150 milioni di fondi tagliati alla scuola? Fu l’ultimo regalo fatto alla scuola dal governo Gentiloni.

E i fondi tagliati ai disabili? Sempre governo Renzi – Gentiloni.

Al punto che quando informarono Martina (che era ministro a sua insaputa, evidentemente, nel governo che aveva tagliato i fondi), immediatamente cancellò il post di sdegno sull’episodio.

È vergognoso che dei bambini vengano esclusi dalla mensa.

E lo dico senza nessuna presa per il culo. Solo che sarebbe cosa buona e giusta fare per il 49 per cento dei bambini che frequentano le scuole in Italia, e che secondo un rapporto di save the children non hanno accesso alla mensa scolastica, la stessa cosa fatta per i bambini di Lodi, anche se non c’è un sindaco leghista o dei 5 stelle.

Per non parlare dell’inquinamento da fanghi di depurazione. Ora la cifra consentita è di mille mg/kg.

Cifra molto alta, ma dieci volte più bassa di quella stabilita da un decreto del ministro Galletti (ministro dell’ambiente indovinate di quali governi? Bravi. Renzi e Gentiloni)che l’aveva fissata a diecimila mg\kg.

Dieci volte quella attuale e che, comunque, va ancora abbassata, come dichiarato dall’attuale ministro. Insomma, protestiamo e facciamoci sentire. Basta farlo con i veri responsabili, ma giusto per non essere ridicoli.

A proposito di ridicoli, a parte le esternazioni ministeriali che a turno fanno a gara con charlot, quando postate un link di giornale, andate almeno a vedere a quando risale quell’articolo, altrimenti vi ritrovate a fare una figura da peracottari per esempio dicendo che Marino per gli scontrini è stato assolto mentre invece in appello ha preso due anni.

Detto ciò, tengo cento euro da investire, datemi una dritta, io, a differenza vostra, tra spread, btp, cct, bpp, mi perdo. L’unico differenziale di cui avevo conoscenza era quello dell’auto.”

Di Gaetano Amato

Facebook Comments

Write a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: