Luciano Odorisio

“Di Maio, la manina e tanta fantasia semi…seria” di Gaetano Amato


Deprecated: sanitize_url è deprecata dalla versione 2.8.0! Al suo posto utilizza esc_url_raw(). in /var/www/html/wordpress/wp-includes/functions.php on line 4859

Esercitazione di fantasia sugli ultimi accadimenti.

Il buon democristiano di maio, tutto contento di aver fatto una manovra che rispettava quanto promesso (o almeno parte di quello), si gongolava beato, quando,improvvisamente, qualcuno gli riferisce che all’interno della manovra è stato aggiunto qualche articoletto che favorisce il rientro di capitali illeciti, scuda eventuali sanzioni penali, etc.

Oh cacchio, si dice il buon di maio ( segnandosi nel nome del padre del figlio e dello spirito santo).

E mo che facciamo?

Guagliù sicuri che nessuno di noi ha scritto una cosa del genere?

Nessuno, gli rispondono tutti in coro.

Nel frattempo, come norma abituale, una copia del def viene inviata, per via informale, al capo dello stato.

Guagliù, dice il buon di maio, qua finisce che il capo dello stato ci sputtana e poi pensano che eravamo d’accordo.

Qua l’unica cosa è far scoppiare il bubbone prima che il capo dello stato parli.

Ora chiamo i giornalisti e gli dico che la lega ha manomesso il documento, urla Toninelli.

Il buon democristiano lo guarda e gli dice, non c’è niente da fare, proprio non vuoi imparare a non parlare, tu. In verità pure io dovrei cercare di parlare di meno.

Comunque, se li attacchi frontalmente, finisce che sfasciamo tutto, e quando ti ricapita di fare il ministro a te?

E allora come facciamo?

Dobbiamo farli sputtanare da soli, suggerisce qualcuno probabilmente da Napoli o da Genova.

Giggì, vai da vespa e dici che qualcuno ha manomesso il documento e che andrai a fare una denuncia in procura. Qualcuno chi? Tu di una manina

Del resto lo disse pure renzi che era stata una manina a modificare il salva Berlusconi, salvo poi dover confessare di averlo fatto lui.

E poi, noi, una manina vera l’abbiamo beccata solo qualche giorno fa per i fondi alla moglie del giornalista Polito, del corriere.

Però, mi raccomando, tu devi ribadire che non pensi assolutamente sia stata la lega a fare il fattaccio.

E se mi pigliano per il culo sulla denuncia che non andrò a fare?

E dai. mica sono cosi imbecilli?

E che se la sono scordata la querela mai arrivata della boschi sul fatto delle banche? no, non credo siano cosi imbecilli da parlare di denuncia non fatta. Va beh, e cosa otteniamo?

Innanzitutto dimostriamo che noi a queste porcherie non ci pieghiamo, per cui, se nemmeno la lega se ne assume la paternità, cancelliamo il fattaccio, facciamo bella figura dimostrando che stiamo ben attenti a quello che approviamo e risolviamo il problema.

E se invece la lega se ne assume la paternità?

E se ne assumerà anche la responsabilità davanti agli elettori. Ha sempre detto che faceva governo per il popolo, mo che fa, ammette che traffica sott’acqua?

A quel punto ha due scelte: modificare la cosa e noi ne usciamo alla grande, non modificarla e noi non la votiamo, mettendo cosi in condizione di uscire allo scoperto chi vuole votarla.

E se cade il governo?

Magari! Potremo dire che non siamo stati noi, magari ci facciamo un altro mandato, e poi li voglio vedere gli elettori chi voteranno.

Il pd che è sfasciato in mille correnti e che si stanno scannando l’uno con l’altro?

Potere al popolo che già teneva il 3 per cento e si è sfasciato con rifondazione?

Leu al 2 per cento? Restiamo noi e il centrodestra. Tu chi pensi voteranno? Correranno il rischio di ritrovarsi salvini presidente del consiglio, la meloni agli interni e Berlusconi alla giustizia?

Approvato. Chiama vespa!
p.s. evitate discussioni. è solo un esercizio di fantasia di un vecchio artista che si diletta ad inventare le cose e a creare storie.

di Gaetano Amato

 

Facebook Comments

Write a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: