Luciano Odorisio

Si può morire per una partita di pallone?


Deprecated: sanitize_url è deprecata dalla versione 2.8.0! Al suo posto utilizza esc_url_raw(). in /var/www/html/wordpress/wp-includes/functions.php on line 4859

“L’AGGUATO CONTROi napoletani occupa ancora grande spazio.

Le ultime notizie dicono che a pagare sarà anche un commissario della Polizia di Stato per non aver previsto lagguato.

Non sarà mica anche colpa dellindulgente bonarietà con la quale vengono trattati, adducendo il fatto che sono appartenenti a frange sportive? Il ministro dellInterno come può definire fatti attinenti allo sportagguati per cercare

di uccidere con le armi, tesi lontano dagli stadi e in ore precedenti le partite? Quale differenza sostanziale cè fra i ‘’tifosi ’’ di tutte le squadre e di tutte le curve che bloccano per ore e impegnano forze dellordine, tra cui si contano spesso feriti e in qualche caso anche dei morti, e gli imprendibili black block?

Chi terrorizza e tiene in scacco una città per ore dovrebbe essere condannato senza tante scusanti, le leggi ci sono e si possono applicare, non saranno i Daspo a fermare questi teppisti.

Poi balza agli occhi un aumento, fra i tifosi, di frange politiche di estrema destra che usano queste occasioni come se fossero esercitazioni.”

FRANCO

LA RISPOSTA:

“GENTILE SIGNOR Franco, il Daspo è un buon provvedimento, ma non è certo un deterrente per evitare fatti come quelli di Milano.

Basti solo pensare che gli oltre cento diffidati dellInter accedono tranquillamente

alla curva Nord e buona parte di loro la sera di Santo Stefano ha preso parte alla guerriglia.

Non vi è dubbio che lazione dove è morto Dede Belardinelli nulla ha a che vedere con fatti attinenti allo sport.

Tanto che lottimo giudice Guido Salvini ha definito quei fatti unazione in stile militare, simile a quelle del blocco nero che ad esempio il primo maggio 2015 ha devastato Milano.

Azione che per dinamica è del tutto diversa da quelle che purtroppo si registrano ogni domenica fuori o dentro gli stadi di tutta Italia.

E questo ha reso e rende il lavoro della magistratura più complicato. Il dato che inquieta ulteriormente è che buona parte del manipolo interista sia legato al gruppo neofascista di Lealtà e azione.

Unarea molto vicina alle idee del ministro dellInterno, il quale spesso sfoggia indumenti di marche ufficialmente vicine a Casa-Pound.

Al netto di tutto, la soluzione è quella di chiudere le curve così come sono concepite.

Curve dove spesso la criminalità organizzata fa affari legandosi con teppisti da stadio.

Ma non è semplice perché, è stato registrato in molti casi, i capi delle curve hanno legami oscuri con le stesse società di calcio.

DAVIDE

Facebook Comments

Write a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: