Luciano Odorisio, Politica

Oggi festeggiano tutti! Ma andassero a…di Gaetano Amato


Deprecated: sanitize_url è deprecata dalla versione 2.8.0! Al suo posto utilizza esc_url_raw(). in /var/www/html/wordpress/wp-includes/functions.php on line 4859
Gaetano ‘ncazzato

Quando nel 2012, sotto il governo monti , lacrime e sangue per gli italiani (giusto per ricordarne una, la fornero) moody’s declassò l’italia passando da a3 a baa2 (2 gradini) tutti gridarono allo scandalo. Chiesero spiegazioni, anche per il declassamento delle banche italiane. La consob urlava, l’abi starnazzava, CONFINDUSTRIA si scandalizzava.

E l’esma, l’agenzia di autorithy europea incaricata di vigilare sui mercati, avviò una commissione di inchiesta sull’operato delle tre grandi agenzie. Moody’s, la stessa agenzia di rating che negli stati uniti dovette patteggiare pagando 900 milioni di dollari per aver taroccato i mutui ipotecari. La stessa moody’s che dava rating AAA a lehaman e brothers che ha poi segnato uno dei più colossali crack finanziari della storia.

Oggi, festeggiano tutti. Juncker, colui che inventava i paradisi fiscali in Lussemburgo mettendo in condizione anche l’italia di non poter riscuotere le dovute tasse. La germania, la stessa germani a cui vennero condonati i debiti di due guerre per permetterle di ripartire.

La stessa germania che alla nascita della moneta unica nascose la spesa pubblica sanitaria in modo da poter avere un cambio più favorevole mentre l’italia venne svenduta da prodi.

Le banche perdono soldi. Le stesse banche che in europa si sono mangiate la grecia. Le stesse banche che in italia si sono mangiati i soldi pubblici senza mai rientrare dei prestiti fatti alle mercegaglia, de benedetti. Le banche dei zonin che manco una multa ha pagato poiché, pur essendo miliardario, risulta nullatenente. Le banche etruria, la banca di verdini, la banca della lega.

Tutti hanno prosperato con soldi pubblici, soldi nostri, delle nostre tasse. Con le nostre tasse abbiamo risanato i debiti di alitalia, di air one e di Toto, i debiti delle corruzioni e delle concussioni, delle tangenti pagate a chi, non sazio, si è abboffato e mai ha pagato.

E chi deve venire a dirci che la fornero non può essere modificata? Cottarelli. Uno che è in pensione da quando aveva 59 anni, mentre io a 62, con 42 anni di contributi versati, per godere la pensione devo ancora sperare di non crepare prima che me la diano.

Bel sogno l’europa unita. Se fosse stata davvero una famiglia. Ma che famiglia è quella che presta i soldi al familiare in difficoltà con interessi da strozzo? Ma andassero a cacare.

Se questa nazione deve fallire preferisco che lo faccia per aiutare chi non può mangiare, perché gli altri, sono 50 anni che si abboffano.

Facebook Comments

Write a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: