Luciano Odorisio

A Toninè, mannace a dormì cor sorriso, fa ‘l piacere…


Deprecated: sanitize_url è deprecata dalla versione 2.8.0! Al suo posto utilizza esc_url_raw(). in /var/www/html/wordpress/wp-includes/functions.php on line 4859

Toninelli, detto anche “Tontinelli” sulla sicurezza delle autostrade abruzzesi:

 “Ora lo sono”, annuncia tronfio il ministro. Da un giorno all’altro. Come? Facendo rallentare i Tir sui viadotti. Peccato che d’inverno su quei viadotti ci siano 3 metri di neve, che pesano più di un Tir a pieno carico. Tontinelli se la canta e se la suona. Ma sempre figuracce raccoglie.

STRADA PARCHI:TONINELLI, A24-A25 SICURE PERCHÉ STATO TORNATO

 (ANSA) – “Strada dei Parchi non faccia finta di nulla: le autostrade A24-A25 sono ora più sicure solo perché abbiamo preteso e ottenuto le limitazioni di traffico. Lo Stato è tornato a fare lo Stato. Prestissimo partiranno i progetti per quella messa in sicurezza dimenticata da troppi anni”…da un twitter di Toninelli.

STRADA PARCHI: MIT, CON LIMITI A24-A25 PIÙ SICURE DI PRIMA

 (ANSA) – “Con l’adozione di queste misure mi sento di dire che le autostrade A24 e A25 sono più sicure, i cittadini possono essere molto più tranquilli rispetto a prima”.

Così l’ingegnere Placido Migliorino, il responsabile dell’Ufficio ispettivo territoriale (Uit) di Roma del centro Italia del Ministero per le Infrastrutture e Trasporti, al termine del summit sulla sicurezza delle due autostrade convocato dal prefetto del capoluogo, Giuseppe Linardi.

Migliorino, in un documento a sua firma, aveva lanciato l’allarme sullo staticità di 87 viadotti ispezionati dal Mit, sottolineando che controlli e verifiche della concessionaria Strada dei Parchi erano stati effettuati con metodi vetusti e non previsti dalla legge. Presa di posizione smentita dalla società.

Migliorino si riferisce ora alle limitazioni di traffico a mezzi pesanti che consistono nel divieto di sorpasso e sosta nei viadotti indicati nella relazione e all’obbligo di mantenere una distanza di 50 metri l’uno dall’altro.

“Ci siamo preoccupati tutti sullo stato delle infrastrutture – continua l’alto dirigente – Il ministro Toninelli mi ha dato mandato di verificare il livello di sicurezza di A24 a A25, e a valle di queste verifiche sono stati individuati gli interventi di mitigazione ben precisi, lo stesso ministro aveva indicato di metterle in atto, e dunque non potrà che essere soddisfatto dell’esito di questo incontro”.

Facebook Comments

Write a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: