Luciano Odorisio, Politica

Salvini: “È l’ultimo avviso!” – Di Maio:”Ma p’ piacere!”…governo saldo come non mai, azz!


Deprecated: sanitize_url è deprecata dalla versione 2.8.0! Al suo posto utilizza esc_url_raw(). in /var/www/html/wordpress/wp-includes/functions.php on line 4859

Stralcio di un articolo di Marco Franchi per Il FQ, 06-05-19

“(…)

LA GIORNATA inizia con il leghista Matteo Salvini, in tour elettorale in Toscana, che difende Siri: “Io sono abituato a non abbandonare mai gli uomini con cui si è fatto un pezzo di strada insieme, e questo vale a livello locale come a livello nazionale”. 

Mentre in un’intervista al Corriere aveva già alzato una nuova asticella per le dimissioni di Siri: “Almeno un rinvio a giudizio. Non si dice una condanna in terzo grado, ma almeno un rinvio a processo. In caso contrario, la democrazia corre dei rischi”. 

I Cinquestelle rispondono così con un post infuocato sul Blog delle Stelle in cui, senza mezzi termini, chiedono alla Lega di “tirare fuori le palle” e di “far dimettere” Siri. 

UNA LINEA ripresa anche da Luigi Di Maio, ospite di Mezz’ora (Rai Tre): “È bello fare il forte con i deboli, ma questo è il momento del coraggio”, dice il leader M5s definendo “inutile”la sfida della conta in Consiglio dei ministri. “Io non solleverò nessuna crisi di governo, se vogliono farlo loro, l’ultimo che ha sollevato una crisi su un indagato è Mastella”, è la provocazione di Di maio. 

Un botta e risposta che prosegue fino a tarda serata. 

“Gli amici dell’M5s pesino le parole – replica Salvini – Questo governo va avanti 5 anni, basta che la smettano di chiacchierare e rompere le scatole ”. 

Per poi aggiungere: “Mi dicono ‘tiri fuori le palle’? Ricevo buste con proiettili per il mio impegno contro la mafia. Tappatevi la bocca, lavorate e smettete di minacciare il prossimo. È l’ultimo avviso”, tuona Salvini. 

Parole che scatena Di Maio, ospite in serata di Non è l’Arena (La7). 

Con la corruzione non ci si tappa la bocca, si parla e si chiede alle persone di mettersi in panchina. Ora si faccia fare un passo indietro prima del Cdm”, sottolinea il leader M5s, ricordando di avere la maggioranza assoluta.

 Intanto la partita su Siri è tutt’altro che chiusa con un Consiglio dei ministri – c he dovrebbe tenersi mercoledì (non c’è ancora stata la convocazione ufficiale) – diventato di cruciale importanza per la tenuta del governo.”

Facebook Comments

Write a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: