Luciano Odorisio, Politica

In un sol colpo Salvini ha rimesso al centro della scena politica sia PD che M5S, azz, che lungimiranza!


Deprecated: sanitize_url è deprecata dalla versione 2.8.0! Al suo posto utilizza esc_url_raw(). in /var/www/html/wordpress/wp-includes/functions.php on line 4859

da Lettere al Direttore per il FQ, 24-8-19

Il paradosso di Salvini: Pd e 5S favoriti dal suo suicidio politico Le condizioni generiche, poste in modo altrettanto generico da Zingaretti per un accordo col M5S, hanno l’aria di essere delle “non condizioni”. 

Il no al taglio dei parlamentari è inaccettabile e vergognoso. Poi ci sono le faide interne al Pd. E “il cambio nella gestione di flussi migratori”. 

I dubbi sorgono anche in merito al ruolo di Renzi e alla sostenibilità sposata ora da chi ha votato per il Tav insieme alla Lega ed è favorevole alle ricerche petrolifere. 

Tutti hanno l’interesse a trovare la quadra, trasformando la crisi innescata da Salvini, in nome dei sondaggi, nel suicidio politico del “capitano”. 

Difficile trovarne uno simile nella storia repubblicana. I vantaggi per i contraenti sarebbero enormi. Con l’accordo, il Pd torna al potere ed evita cinque anni di opposizione a un governo di destra a egemonia leghista. Per i 5S sarebbe una manna. 

Erano stati messi all’angolo, isolati e fagocitati dallo scomodo alleato, che faceva il bello e il cattivo tempo sull’onda di consensi montanti. 

Continuando si sarebbero consumati lentamente. Se fossero stati loro a rompere, la responsabilità li avrebbe schiacciati. Non sapevano come uscirne, ma, in un sol colpo, Salvini, che ora si affida alla Madonna, potrebbe aver risolto tutti i loro problemi. 

MARIO FRATTARELLI

Facebook Comments

Write a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: