Notice: Trying to get property of non-object in /var/lib/wordpress/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-utils.php on line 26
Cazzeggi, Luciano Odorisio

Il bambino abruzzese è detto Mammà (se a chiamarlo è la madre)…

Il bambino abruzzese…di Luciano Odorisio

Abruzzo.

Regione montuosa balneare, confinante ad ovest con l’autostrada deserta (ai confini del mare), ad est con gli scogli ed i bagnini abbronzati a gennaio, a nord con San Benedetto del Tronto (in persona), a sud con un luogo di fantasia (altrimenti noto come Molise).

Con la popolazione principalmente detita a votare alle elezioni per amministrazioni che si avvicentano settimanalmende, l’Abruzzo si divide in 4 province più Montesilvano, a lungo eletto Il Borgo più Brutto d’Italia, anghe se c’ha nat’ Dino Crocetti, un arte Dean Martin.

Oltre a Pescara, famosa per le Risse nel centro storico (spettacoli alle 22.00-23.00-24.00) e l’unica isola pedonale in Italia riservata ai SUV, troviamo Teramo, dove si fabbricano su larga scala quei singolari prodotti che riempiono le case degli abruzzesi: gli avvocati.

A seguire c’è Chieti, celebre per uno dei più imponenti e commoventi spettacoli che la natura possa offrire, come il parcheggio del Megalò di domenica.

Ed infine L’Aquila, attualmente in via di ricostruzione e che riaprirà i battenti al pubblico per il 2058, metà giugno, a fine scuole, così ci vanno pure gli studenti alla festa..

Il bambino abruzzese è detto Mammà (se a chiamarlo è la madre), oppure Papà (se è salutato dal padre).

Nonno o Nonna (se sono i due anziani avi a rivolgergli la parola),

Zio o Zia (se sono questi parenti a parlargli).

Il bambino abruzzese quando si reca dal macellaio o dal panettiere è triste perchè non viene da questi chiamato Macellaio o Panettiere, bensì citilo/frikì/bardascio/uaglionetto.

Il bambino abruzzese è pertanto confuso, e riesce a capire il suo nome solo in prima elementare.

Dopo la pubertà, il bambino abruzzese è chiamato “amò”.

.
Alternativa all’euro, moneta in corso di validità è attualmente la Rustella (arrosticino), che al cambio vale € 1,00.

In materia di personalità nazionali, l’Abruzzo ha dato i natali a Gianni Letta e Bruno Vespa, quindi passiamo all’argomento a piacere.

Luoghi più visitati sono San Capriele “la grazia ce fa”, che ospita il più grande raduno annuale di studenti ubriachi, i saldi di Piazza Italia, Pizzeria Trieste, Roccaraso (provincia di Napoli), l’Ufficio Tari del Comune di Montesilvano.

Nonostante la tristezza dei casellanti ed i compro oro che aprono tra una sala slot ed un negozio dei cinesi, l’Abruzzo mantiene un fascino tutto suo che lo pone tra le Regioni più interessanti poste tra le Marche ed il Molise.

Sull’esistenza di quest’ultimo sono angora in corso test di laboratorio.

Abruzzo.
Dai, venite. Vi aspettiamo a vraccia aperte…

 

Luciano Odorisio

Facebook Comments
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: